Blog | On the Web | About me
Daniele Vistalli @ BleedYellow

Search 

Getting social ?

Domino 8.5 è ormai rilasciato dal qualche settimana, nel mezzo Lotusphere che ci ha portato altre novità. Il punto resta...

Come lo spieghiamo ai clienti/utenti finali ?
Per quale motivo un'azienda dovrebbe chiedere al suo fornitore di effettuare l'upgrade ad un prodotto uscito da 3 settimane ?

Quale è il vantaggio di un'operazione del genere ? (Gli americani dicono "Where's my money ?").


Beh, dal mio punto di vista in Domino 8.5 ci sono tante e tali chicche (innovazioni) da giustificare un upgrade pressoche immediato per qualunque cliente.


Oggi scrivo di DAOS (
Lotus® Domino® attachment and object service) una nuova funzionalità introdotta nel server Domino 8.5 (su tutte le piattaforme) creata per ottimizzare e risparmiare spazio disco gestendo la "de-duplicazione" degli allegati all'interno dei database Notes sul vostro server (posta, applicativi, repository, qualunque database insomma).

Questo post non sara tecnico ma "filosofico", se volete sapere come si implementa DAOS vi consiglio:


La presentazione di Claudio Meregalli sulle
nuove funzioni di Domino 8.5 (tenuta al Dominopoint Day 2)
La presentazione di Paul Mooney sull'
implementazione di DAOS (tenutasi a Lotusphere 2009)
L'articolo su Notes.net/Developerworks dedicato a DAOS


Cos'è DAOS (
Lotus® Domino® attachment and object service) ?

Daos è un nuovo servizio del server Domino, integrato a partire dalla versione 8.5 del prodotto e dedicato alla gestione della problematica degli allegati duplicati e della relativa crescente occupazione di risorse e spazio.


Il problema è molto semplice, spesso lo stesso allegato, volenti o nolenti, viene inviato via e-mail a più persone che poi lo reinviano che poi lo archiviano andando ad aumentare significativamente l'occupazione di spazio disco nelle caselle degli utenti o nei repository documentali. Basta pensare al collega che vi manda un documento e poi un forward fatto a 4 o 5 persone per capire quanto spazio venga "sprecato" per gestire la stessa informazione.

DAOS si propone (riuscendo alla grande) di risolvere questo problema razionalizzando l'organizzazione degli allegati e deduplicando gli stessi all'interno di un server Domino. Questo signficia banalmente che non importa quante persone abbiano nella posta quell'allegato o in quanti database applicativi sia archiviato alla fine quell'allegato occuperà spazio sul disco solo una volta. Tutti i database conterranno semplicemente un riferimento al file gestito da DAOS.

Riguardo alla flessibilità è importante tenere presente che i database Notes/Domino possono essere attivati a DAOS singolarmente, ovvero l'amministratore ha il controllo assoluto su quali database partecipano alla de-duplicazione e quali no. Ovviamente più database messi a fattor comune abbiamo migliori sono i risultati ottenibili.


Cosa porta di nuovo DAOS alle aziende ?


Vi riporto un pò di considerazioni che dovrebbero aiutare le aziende a capire perchè è molto "interessante" questa nuova funzionalità dal punto di vista dell'azienda utente Domino/Notes.


Ovviamente... risparmio spazio

Ovviamente l'obiettivo principale della deduplicazione è quello di risparmiare spazio. Questo può avere per l'azienda un impatto variabile in base al numero di utenti (quindi caselle) e applicazioni presenti su un server.

L'applicazione di DAOS su un'azienda di 30/100 utenti può portare ad un risparmio disco di anche il 50% (v. DAOS estimator) che si aggiunge alle altre caratteristiche di compressione dei database introdotti con Domino 8.0.1 (Design compression e Note compression).
La cosa più importante da tenere presente è che una volta attivato DAOS e la deduplicazione cambierà drasticamente anche la velocità di crescita delle dimensioni del filesystem del server, infatti ogni nuovo allegato inviato a più di una persona verrà automaticamente de-duplicato.


In uno scenario reale l'introduzione di DAOS potrebbe portare a dimezzare le dimensioni del proprio filesystem dedicato ai dati Notes (evitandoci un costoso upgrade o a ridurre la quota per le caselle degli utenti) e rallentare di due tre o anche quattro volte il ritmo di crescita annuale.


Il primo
risparmio quindi riguarda lo spazio disco dei nostri server o delle nostre SAN

Miglioro le performance del sistema di backup


Aver effettuato la de-duplicazione e quindi ridotto la quantità di dati sul server porta ad un'altro effetto, il miglioramento del nostro sistema di backup. Uno dei problemi "emergenti" ai giorni nostri è la gestione del backup dato il continuo aumento dei dati da archiviare. L'introduzione di DAOS che porta gli allegati fuori dai database aiuta a ridurre la quantità di tempo impiegata per il backup del server.

Prima se un documento/mail veniva modificato i sistemi di backup ne effettuavano il backup integrale (comprendendo eventuali allegati non modificati, magari di grosse dimensioni).

Con DAOS attivo gli allegati sono esterni e referenziati, nel caso un documento notes/mail cambi ma gli allegati non siano modificati il software di backup dovra inserire in archivio SOLO le modifiche relative al documento mentre lo spazio degli allegati non varierà (di fatto l'allegato sul filesystem non è cambiato).


Il secondo
risparmio riguarda lo spazio occupato sui vostri sistemi di backup ma soprattutto la riduzione della finestra temporale necessaria per il backup.

Miglioro le performance del server Domino


Altri effetti collaterali... avere spostato gli allegati fuori dai file NSF ha una serie di effetti sulle performance del vostro server, da non sottovalutare:

  • Riduzione delle dimensioni fisiche dei files NSF. I files NSF hanno una dimensione teorica limite di 64 Gb tutto incluso, avendo spostato fisicamente gli allegati all'esterno libera moltissimo spazio. In pratica rispettando il limite di 64Gb fisici non è più un problema arrivare ad avere database da 1 o più Terabyte all'interno del server domino (v. link ai post collegati)
  • Migliore performance nel rebuild delle viste. L'indexer, il motore che indicizza e costruisce le viste dei db notes, ottiene drastici miglioramenti non trovando sulla sua strada allegati da aggirare (in termini di movimento delle testine sul disco). Le performance del motore di indexing migliorano signfiicativamente con l'introduzione di DAOS

Il terzo
risparmio riguarda quindi il/i vostri server domino, grazie ai miglioramenti nell'uso di disco/memoria/cpu è possibile servire meglio gli utenti (maggiore velocità del server)

La sicurezza è sempre al primo posto


Chi è abituato a Domino è abituato anche alla sicurezza pervasiva che lo contraddistingue, dagli id files alla crittografia dei database. DAOS non è da meno.

Come detto gli allegati vengono estrapolati dai database NSF e scritti sul filesystem. Un hacker potrebbe sfruttare questo "fatto" per rubare preziosi documenti da un filesystem poco sicuro ed accedere a files "riservati". Con daos non può succedere, punto. Tutti i files esportati sono scritti su disco con un particolare formato .NLO criptato dal server domino che include sia le informazioni sull'effettivo contenuto che le informazioni necesarie ai check di integrità.

In questo modo tutti i documenti allegati ed esportati in DAOS sono comunque sicuri, criptati e protatti dai soliti "furbi".



Altre risorse interessanti


Vi segnalo un paio di post in inglese molto ben scritti sull'argomento DAOS oltre alle già citate presentazioni di Claudio Meregalli e Paul Mooney


Common misconceptions about DAOS di Nathan T Freeamn
Maximum Database Size still 64GB? What about DAOS? di  Daniel Nashed

Verificate quanto spazio potreste risparmiare (con DAOS Estimator)


IBM ha reso disponibile un tool per valutare l'effetto dell'implementazione di DAOS sui server dei clienti.


Questo tool detto DAOS Estimator è
disponibile a questo indirizzo e permette di avere una valutazione assolutamente reale dei risparmi che si possono ottenere migrando a domino 8.5 e sfruttando questa nuova funzionalità.



Comments (0)
Daniele Vistalli January 31st, 2009 11:23:54 AM